Privacy Policy

Progettare il tuo sito, i passi essenziali

Usability, posizionamento, SEO, funnel, Analytics…..

Ideare il sito della propria attività non è per niente facile, se vuoi fare un buon lavoro, e quindi realizzare un sito utile devi fare molta attenzione e affidarti a degli specialisti.

Ma prima della parte tecnica viene l’anima del tuo progetto, la sua ideazione in termini di struttura, contenuti, look&feel.

Grazie ad uno dei miei servizi puoi essere accompagnato in tutto questo lavoro preliminare (per saperne di più, clicca qui).

Ecco alcuni dei passi fondamentali da non dimenticare:

1 INIZIA DALLA FINE

Quale è l’obiettivo che ti sei posto quando hai pensato a questo sito?

Un sito di vendita è totalmente diverso da un blog di viaggi, uno di informazione settoriale non può avere la stessa struttura di un sito di cucina vegetariana.

Hai studiato bene le tue motivazioni, l’identità del tuo brand, il suo posizionamento e definito le tue parole chiave e gli obiettivi della tua attività?

Se sì, vai avanti, se non l’hai ancora fatto clicca qui e inizia coi primi fondamentali passi verso l’indentità del tuo brand. Senza tutto il lavoro di conoscenza di te stesso, del mercato e del target non ha senso progettare la tua vetrina sul mondo!

2 DEFINISCI I TUOI LETTORI

Sei tu che stabilisci il tuo pubblico, e non l’inverso. Se hai già effettuato uno studio di brand avrai bene in mente chi è il tuo target, saprai molte cose di lui e conoscerai i suoi bisogni, quelli che il tuo prodotto o servizio andranno a soddisfare, e quindi saprai come attirarlo “in casa tua”.

Il tuo sito deve accogliere a braccia aperte le persone che TU vuoi coinvolgere, devono trovarsi a proprio agio, come se il tuo sito fosse fatto apposta per loro.

Se ancora non sai bene a chi rivolgerti, parti dall’inizio, senza le basi non si arriva da nessuna parte -> clicca qui.

3 COSA VUOI CHE I TUOI UTENTI LEGGANO

O meglio, quali sono le informazioni per loro essenziali ai fini di una conversione (cioè di una vendita, o comunque il raggiungimento dell’obiettivo del tuo sito). Questo è il momento in cui deciderai le pagine che non potranno mancare. Decidi ora quanto esporti, quanto lasciare all’attività quotidiana sui social media, quanto svelare col tempo coi tuoi post blog, se indicare i prezzi e offrire apertamente le collaborazioni.

Ti sembra un compito troppo difficile? Ti do una mano.

4 FACILITA LE TRANSAZIONI

Si tratta di un sito nel quale promuovi una tua attività, e quindi, in soldoni, vendi qualcosa? Non fare il timido, sii chiaro e scrivilo!

Potrai scegliere se sia più conveniente o meno esplicitare i prezzi, ma in ogni caso inserisci dei bottoni e delle call to action adeguate in modo da portare il tuo potenziale cliente all’acquisto o al contatto con un solo click.

5 “RUBA COME UN ARTISTA” (Cit. Austin Kleon)

Sicuramente hai analizzato i tuoi competitor, in particolare chi vende o si fa notare in modo efficiente e valido. Segnati le sezioni dei loro siti e suddividile in categorie. Chiediti se anche tu hai bisogno di trattare quell’argomento, di creare delle pagine simili o no.

Ora guarda in giro altri siti, di categorie affini, troverai qualche spunto per avere tutti gli elementi importanti sul tuo sito, e qualcosa in più che saprà creare quella differenziazione importante perché il potenziale cliente scelga te e non un altro.

Ricordati sempre di personalizzare, il lettore vuole te e non altri.

Se hai effettuato un efficace studio di brand avrai già una mappatura dei competitor da analizzare. Se non è così, fermati qui e ricomincia dalle basi.

6 DAI IL TUO TOCCO

E qui si tratta di brand board! Il tuo logo, la scelta dei colori, i font, le icone. Tutto deve parlare di te in ogni pagina del tuo sito. Dal colore di sfondo, all’uniformità del carattere, definisci bene tutto (insieme a un graphic designer se necessario) e costruisci il sito seguendo le linee guida così definite.

7 WHAT’S HOT?

Un sito anche ben fatto va continuamente aggiornato con contenuti freschi e originali. E’ vitale! Osserva periodicamente le tue pagine e inserisci novità e offerte. Se hai un blog non dimenticare il piano editoriale! Google sarà felice di questo tuo lavoro e ti premierà con un buon ranking. Non sai da che parte iniziare? Leggi qui.

8 DATI DATI DATI

E qui so che tocco un tasto dolente! Ma giuro, davvero non puoi vivere senza almeno le basi di Google Analytics. Il tuo sito ne ha bisogno come aria per respirare. Leggi questo mio post al riguardo, e se non è il tuo pane quotidiano ti aiuto io! Ti prometto che saranno poche cose, facili da consultare, ma non puoi farne a meno.

9 COME IL MIELE PER LE API

Ora che il tuo sito è online, non è che magicamente il popolo del web lo sa e ci capiterà dentro. Eh no, devi fornire tu indirizzo e chiavi!

Come? Ci sono molti modi, quelli che DEVI assolutamente conoscere ed utilizzare sono questi.

Newsletter: è un utilissimo strumento di informazione, aggiornamento, vendita, intrattenimento, che ha lo scopo di portare traffico al tuo sito. Vuoi imparare a usare Mailchimp insieme a me? Clicca qui.

Digital PR: tu sei anche il tuo ufficio stampa, e online hai per fortuna molti mezzi per far sapere che ci sei. Posta sui social indicando l’URL della pagina di cui parli, coinvolgi influencer e testate online affinchè parlino di te inserendo l’indirizzo del tuo sito. Difficile? Più che altro ci vogliono preparazione e organizzazione. Ti posso aiutare io se vuoi con questo servizio.

By | 2018-01-18T17:56:03+00:00 agosto 10th, 2017|Digital lab, Uncategorized|

Leave A Comment

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.